Terrorismo,via processo a Lara Bombonati

Prima udienza, oggi, in Corte d'Assise per Lara Bombonati, la foreign fighter italiana di 26 anni rinviata a giudizio per associazione con finalità di terrorismo. L'udienza è stata aggiornata al 10 dicembre, con i primi testi, tra cui mamma e papà del marito, Francesco Cascio, combattente italiano che risulterebbe morto in battaglia, la sorella Valentina Bombonati e un ispettore della pg per i tabulati. La difesa, con l'avvocato alessandrino Lorenzo Repetti, ha chiesto la perizia psichiatrica. La corte si è riservata di ascoltare i periti che l'hanno già fatta e ha disposto la traduzione dei documenti dall'arabo all'italiano. Repetti ha anche chiesto un termine per poter esaminare le intercettazioni. Lara Bombonati è stata arrestata nella notte tra il 24 e 25 giugno dello scorso anno a Tortona. Ufficialmente senza fissa dimora, abitava nell'alloggio della sorella o in frazione di San Vito di Garbagna, sempre sulle colline tortonesi, dove c'è la casa estiva dei nonni materni.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Calosso

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...